Vineyard Suitability and Variability Evaluation System

 

Progetto Bacchus

 

  Prototipo progettuale sviluppato in ambiente VBA Esri ArcGIS 8.3.  (Bernardo Rapi, Maurizio Romani - 2005)

VISAVES  è un pacchetto software che si basa sulla tecnologia tipica dei GIS, all'interno del quale sono stati implementati indici, modelli matematici e statistici, utili a fornire elementi di comprensione delle dinamiche in atto e di supporto alle decisioni a lungo, breve e medio termine.

 Le metodologie utilizzate all'interno del sistema sono oggetto di continuo studio da parte del Team Biofuturo e possono essere trasferite in ambienti software diversi (.Net, Matlab, ecc.), anche per singoli moduli.

Obiettivi di VISAVES

 I produttori vitivinicoli europei hanno la necessità di incrementare la loro attenzione verso la gestione del territorio e delle sue risorse, nel tentativo di raggiungere sempre più alti livelli di razionalizzazione delle proprie attività e ottimizzazione dei diversi fattori della produzione.

 Dovendosi confrontare con mercati sempre più competitivi e trovandosi a fronteggiare nuove sfide dal punto di vista sociale e ambientale, la disponibilità di strumenti avazanti, in grado di supportare le attivtà dei fiduciari e dei decisori, è sentita come necessità da molti operatori del settore.

Il sistema intende fornire una valida risposta a queste esigenze, dando informazioni realmente utili dal punto di vista operativo sulla potenzialità dei diversi vitigni e sulla gestione dei vigneti in funzione delle peculiarità ambientali e delle caratteristiche specifiche della realtà produttiva alla quale si rivolge. Per questo motivo, il sistema propone metodologie e criteri riconosciuti dalla comunità scientifica e portati a livello operativo grazie al contributo decisivo degli esperti locali e degli utilizzatori finali.

 visaves2

 

L'integrazione  degli strumenti informatici, matematici e statistici con le conoscenze e le capacità gestionali degli operatori consente di sfruttarne le potenzionalità applicative per la gestione di realtà produtttive che intendono percorrere  la strada dell'innovazione e dello sviluppo.

Trattandosi di un sistema che necessita di adattamento alle caratteristiche dei sistemi produttivi che si intendono supportare,le attività di raccolta ed organizzazione delle informazioni, così come la messa a punto del sistema, devono essere pensati come un'attività condotta in sinergia con le diverse figure coinvolte.

Che cosa fa VISAVES

 visaves3

 

 Una volta organizzati i dati e le informazioni disponibili per una determinata realtà produttiva all'interno del suo database. VISAVES permette di effettuare una serie di simulazioni per valutare la risposta della pianta alle condizioni attuali e/o alle modifiche che possono essere apportate o che possono intervenire in quel determinato contesto produttivo.

Per una migliore descrizione della condizione esistente, il sistema richiede una o più immagini multispettrali, acquisite da satelliti ad alta risoluzione o altre piattaforme aeree (aereo, UAV, ecc), durante la fase di sviluppo vegetativo. La risoluzione richiesta/utile varia, in funzione delle applicazioni desiderate, da qualche metro a pochi centimetri.

I vari strumenti permettono di effettuare:

Valutazioni a lungo termine (anni)

  • Caratterizzare l'ambiente dal punto di vista morfo-pedo-climatico
    • producendo carte di.
  1. Esposizione, quota e pendenza;
  2. Radiazione solare (su versante e interna al vigneto);
  3. Classi pedologiche;
  4. Indici agroclimatici (termici,eliotermici,pluviometrici,idrometrici, ecc.):
  • Individuare le aree più idonee a una determinata cultivar e portainnesto
    • Integrando le peculiarità territoriali con le esigenze delle piante
  • Individuare la migliore esposizione degli impianti e organizzare il vigneto
  • Stimare le esigenze idriche e l'eventuale fabbisogno aggiuntivo rispetto alle caratteristiche pluviometriche, nel corso delle diverse fasi di sviluppo

 Valutazioni a medio termine (mesi)

  • Stimare l'effetto di determinate pratiche sulla produzione e sulla qualità
  1. Potatura secca e verde;
  2. Diradamento;
  3. Concimazione;
  4. Inerbimeto
  • Prevedere l'effetto di eventi dannosi
  1. Gelate
  2. Attacchi parassitari
  3. Stress idrici
  • Produrre con mesi di anticipo una forbice produttiva in funzione del possibile andamento climatico fine a fine anno
  1. Ottimale
  2. Medio
  3. Negativo
  • Individuazione di zone omogenee
  1. Fasi fenologiche
  2. Biomassa
  3. Produzione
  4. Qualità

 Valutazioni a breve termine (giorni)

  • Quadro gestionale
    • Sistema attuale
  1. Superficie a coltura
  2. Sesti di impianto
  3. Vitigni
  4. Portainnesti
  5. Età delle piante
  6. Sistema irriguo
  7. Macchine
  • Archivio storico
  1. Operazioni
  2. Produzioni
  3. Qualità
  • Programma gestionale
  1. Interventi
  2. Trattamenti a calendario
  3. Amministrazione
  4. Previsione operazioni
  • Descrizione variabiltià interna al vigneto
  1. Individuazione delle zone omogenee (attribuzione di valori misurati)
  2. Biomassa
  3. Superficie fogliare
  4. Condizione sanitaria
  5. Indice di variabilità (maggiore variabilità = maggiore difficoltà gestionale)
  • Individuazione delle aree di scarso sviluppo o con presenza di stress
  • Rischio di attacchi parassitari
  • Bilancio idrico all'interno delle diverse aree del vigneto

Vineyard rows NDVI

Tutte le informazioni acquisiscono un valore aggiunto nel tempo, man mano che l'archivio storico viene riempito sono possibili valutazioni statistiche sempre più affidabili, che permettono una migliore comprensione della realtà produttiva d'interesse.

Il database di sistema può essere messo in comunicazione con archivi di dati esistenti, rendendo possibile l'automazione di alcuni processi gestionali. Inoltre l'integrazione fra archivi può favorire l'aggiornamento e lo scambio di informazioni all'interno della filiera produttiva.

 

 Alcuni esempi di ouput

Biomassa verde
Foto aeree su D...
indice di quali...
NDVI
Produzione
produzione part...
Stima Radiazion...

 

Cerca

Editors

Battista Piero (piero.battista at cnr.it)

Rapi Bernardo (bernardo.rapi at cnr.it)

Romani Maurizio (maurizio.romani at cnr.it)

 

Accedi al tuo account