Cesia

Logge Uffizi Corti Georgofili Info
50122 Firenze
tel: 055212114 - 055213360
fax: 0552302754
email: accademia@georgofili.it
Orari della Segreteria: 9.00-13.00 / 15.00-18.30 (da lunedì a venerdì)

 

 

L’ Accademia dei Georgofili, fu fondata a Firenze nel 1753 per iniziativa di Ubaldo Montelatici, Canonico Lateranense, allo scopo di «far continue e ben regolate sperienze, ed osservazioni, per condurre a perfezione l’Arte tanto giovevole della toscana coltivazione».

Il Governo Granducale Lorenese le conferì presto carattere di Istituzione pubblica (prima nel mondo), affidandole importanti incarichi. Con l’Unità d’Italia, l’Accademia dei Georgofili, che già di fatto aveva una dimensione extra-toscana, divenne anche formalmente nazionale. Nel 1897 fu riconosciuta come Istituzione Statale.

accademia anim

Nel 1932 fu eretta in “Ente morale” e, sempre nello stesso anno, ottenne la concessione in uso gratuito dell’attuale sede demaniale. L’Accademia dei Georgofili è al mondo la più antica Istituzione del genere ad occuparsi di agricoltura, ambiente, alimenti, e promuove il progresso delle conoscenze, lo sviluppo delle attività tecnico economiche e la crescita sociale. Adeguando ai tempi organizzazione, metodologia e strumenti di lavoro, ha sempre mantenuto il proprio ruolo e gli obiettivi enunciati con l’atto costitutivo.

Il lavoro svolto dall’Accademia fa emergere un richiamo alla consapevolezza della vitale importanza dell’agricoltura, da sempre giustamente considerata settore primario, non solo per la priorità temporale delle sue attività produttive, ma anche perché ha costituito e costituisce tuttora la fonte principale del nostro sostentamento alimentare. Inoltre è stata la matrice dello sviluppo manifatturiero industriale (al quale ha fornito materie prime, forza lavoro e capitali) e rappresenta il fondamentale fattore di equilibrio per la biosfera della quale l’uomo è parte integrante e dalla quale dipende la sua stessa sopravvivenza.

L’Accademia ha accompagnato lo sviluppo delle scienze agrarie, nella loro accezione più ampia. Seguendo l’evolversi dei tempi, continua ad affrontare le nuove problematiche che investono l’agricoltura e tutti i rapporti dell’uomo con l’ambiente naturale. Conduce studi e ricerche, adottando le più moderne metodologie, al fine di promuovere concrete iniziative. I risultati vengono esposti e discussi pubblicamente in apposite “Adunanze pubbliche”, poi riportate nell’annuale volume degli Atti. Per affrontare lo studio di ogni singola problematica, l’Accademia liberamente si avvale della collaborazione dei più qualificati studiosi e tecnici, ovunque siano, anche se afferenti a diversi enti pubblici e privati. Per lo studio di specifici temi sono costituiti anche appositi Centri e Comitati consultivi. Inoltre, al fine di potenziare attività e collaborazioni sull’intero territorio nazionale, i Georgofili hanno realizzato sezioni geografiche.

L’attività editoriale oggi comprende anche la «Rivista di storia dell’agricoltura», le «Informazioni dai Georgofili», monografie su specifici argomenti, pubblicazioni commentate di antichi manoscritti, vari cataloghi.

La Biblioteca, la Fototeca e l’Archivio offrono agli studiosi un patrimonio documentario tematico di ineguagliabile valore, oggetto continuo di indagini storiche da parte di studiosi di varie discipline. I pregi di tale patrimonio vengono messi in rilievo anche da numerosi momenti espositivi organizzati periodicamente su tematiche specifiche.

Fra le attività dell’Accademia vi sono altre iniziative, quali corsi di formazione e aggiornamento.
I Georgofili hanno rappresentato e rappresentano uno strumento per confrontare e far circolare le idee, collegandosi con il mondo e contribuendo a mantenere alto il prestigio della nostra cultura, sempre nel pieno rispetto del motto "Prosperitati publicae augendae".

Ce.S.I.A - Centro di Studio per l’applicazione dell’Informatica in Agricoltura

Seguendo gli sviluppi scientifici e tecnologici soprattutto nel campo delle discipline legate alle scienze dell’informazione, allo scopo di promuoverne l’impiego nei settori agricolo e ambientale, il 9 Luglio 1982 è stato fondato il Centro di Studio per l'Applicazione dell'Informatica in Agricoltura (CeSIA). Dopo trenta anni dalla sua nascita i temii trattati, che vanno dalla modellistica ambientale, allo studio degli strumenti di monitoraggio e gestione delle risorse e alla lotta al degrado e alla povertà, attraverso lo sviluppo del territorio, sono forse ancor più attuali e urgenti.

Numerosi sono gli accordi e le collaborazioni con Istituzioni Nazionali ed Internazionali preposti alla pianificazione e gestione del territorio, quali il Ministero degli Affari Esteri, l’Organizzazione Meteorologica Mondiale, la FAO, il Joint Research Centre e vari Enti Locali Nazionali ed Università Italiane ed Europee.

Il Cesia si avvale di uno staff di collaboratori e tecnici con esperienza pluriennale nel campo dell’informatica applicata al territorio ed è stato coinvolto in progetti di ricerca internazionali ed è attualmente inserito a pieno titolo nella Comunità di ricerca internazionale e nelle maggiori reti di istituti scientifici a livello europeo.

 

Cerca

Editors

Battista Piero (piero.battista at cnr.it)

Rapi Bernardo (bernardo.rapi at cnr.it)

Romani Maurizio (maurizio.romani at cnr.it)

 

Accedi al tuo account